Avventure

paola giacomini

Specialista nella vita all’aria aperta, sa accendere un fuoco in qualsiasi luogo e con qualsiasi tempo, coraggiosa affronta serena le difficoltà che il terreno presenta. Ha sulle giovani spalle lunga esperienza nello scoutismo, una visione lirica della vita, quindici stagioni con l’Alpitrek.
Insieme alla sua cavalla Isotta sta esplorando le vallate del torinese per verificare l’equitabilità delle vie di collegamento.
guida cavalieri con i loro cavalli su sentieri sicuri e ricchi di misteri nell’arco alpino compreso tra il Rocciamelone e il Monviso.

e_mail: paola@sellarepartire.it

Rotta Longobarda Groppo del Vescovo Saga
Rotta Longobarda creste di Appennino prima del pascolo
Bussana Vecchia, disgelo, colli innevati, alternative speciali
il viaggio verso il mare
2014Rotta Longobarda dal Colombardo al passo del Cerreto collegando i passi da cui i longobardi sono sfuggiti ai franchi ai perduti borghi circondati da montagne selvagge dove si sono nascosti. (850 km)  2013Via del Mare da Susa a Bussana Vecchia attraversando le Valli piemontesi verso l’ampio orizzonte del mare due cavalli e montagne a perdita d’occhio. valli perdute. viaggio di Cecilia in cui sono stata compresa anch’io. viaggio per quattro con molti pensieri da spartire. bellezza della strada insieme (350 km);
   
 2012appennino tosco-emiliano sulle note di una canzone di libertà e di spazio (550 km);  2011Tsagaan Nuur: incontro ai pastori di renne nella regione dei Laghi;
   
 2011esplorazione delle Alpi Occidentali per raggiungere la Valle delle Meraviglie 15 giorni di colli e alte creste sul versante francese, rientro in 10 giorni sul versante italiano (750 km);  2010il 16 giugno 2010 partenza per le Cevennes
esplorazione inseguendo gli esemplari europei di cavallo di Przewalski a Le Villaret nella Causse de Mejean
Isotta nelle Causse al rientro da Santiago nel 2006     i cavalli di Przewalski a Takhiintal nel Gobi occidentale

un detto orientale giura che la via più breve per traversare un quadrato tocca almeno tre dei suoi angoli
T.E.Lawrence

giugno 2009: ricognizione dei due versanti della Valsusa da Caprie a Bardonecchia per verificarne l’equitabilità dopo le numerose slavine dell’inverno trascorso.
risultato:
-la strada di Bastia è interrotta da una franetta e soprattutto da due giganteschi blocchi di cemento buttati lì da qualche amministrazione per scoraggiarne il transito
-dalle Combe a San Colombano la GTA è talmente peggiorata da essere quasi pericolosa con gli equini
-sulla pista forestale tra case Arneita e il Cels una frana disastrosa ha sventrato la montagna travolgendo ogni cosa e lasciando buchi radici e terreno scomposto che non permettono una serena progressione.

19 marzo- 19 aprile: da Ventimiglia a Lourdes accompagnando Anna Ghione e la sua cavalla Steffi in un pellegrinaggio per cavalli e cavalieri attratti dal sentiero lirico insieme

febbraio 2009: Bialowieza – la foresta bianca-, terra di alberi antichi e animali selvaggi dove ancora si nasconde il bisonte europeo

da ottobre 2008 a febbraio 2009: tutto fermo per una tremenda ferita sul petto di Isotta che è guarita grazie ad Andrea Bertuglia e al suo grandioso staff.

estate 2008: specializzazione sui sentieri del Parco Naturale Regionale percorso sui sentieri dei tre versanti in val Sangone, Chisone e Susa.
Collaborazione con il Parco per la fruizione della strada dell’Assietta con i cavalli durante i giorni di chiusura al traffico a motore

03- 12 ottobre 2007: incontro ad Arianna che torna da Canterbury per riaccompagnarla in Italia e salutare le creste prima della neve
estate 2007: tra val di Susa, valle Po e Queyras in sella in cresta in alto bivaccando contro vento, sotto le stelle, al riparo dalla pioggia nei posti più selvaggi e meravigliosi di questo piccolo angolo di mondo.

aprile 2007: in Mongolia alla ricerca del leggendario cavallo di Przewalski incontrando la leggendaria ospitalità dei cavalieri nomadi del deserto del Gobi.

inverno 2007: trekking in val di Susa Sangone Chisone Pellice e Po con la poca neve di questo inverno avaro. tornando sulle stesse tracce dopo una settimana e accorgendosi che nessun altro è passato.
marzo-settembre 2006: con Isotta da Giaveno a Santiago de Compostela- Finisterre e ritorno inseguendo il sole fino all’ultimo tramonto d’Europa.

   
 > Resoconto del viaggio con Isotta a Santiago de Compostela
(estate 2006)
 > Ballata del cavallo di Przewalski: resoconto dell’incontro con il timido cavallo selvaggio delle steppe mongole a Khustain park e Takhintal libero nel deserto freddo schiacciato tra la Russia e la Cina.

fuoco acceso telo tirato cavallo sazio per unire nella stessa avventura uomini cavalli e montagne