Archivi tag: dalla Mongolia alla Polonia

posto

posto

Il punto più critico dei preparativi in Mongolia è stato la ricerca del posto dove i cavalli avrebbero potuto trascorrere l’inverno al sicuro. Normalmente gli animali in Mongolia non hanno un ricovero in nessun momento dell’anno e vengono foraggiati solo i cavalli da gara. Non c’è agricoltura e il fieno viene tagliato e raccolto nel nord est e al sud verso i confini.

Dovevo trovare una famiglia che si occupasse dei miei cavalli come se fossero suoi, che li foraggiasse per permettermi di trovarli in forma in primavera e che si curasse di metterli al riparo nelle notti più terribili. Avevo bisogno di qualcuno che trattasse tre cavalli qualsiasi come se fossero cavalli da gara dei più preziosi.

Questa famiglia esiste e si trova qui, a 60 km da Ulan Bator, il campo è piantato vicino al fiume che raggiunge la capitale e in quel punto fa una curva intorno a una collina rocciosa che ripara le tende dai forti venti del nord e dove l’acqua accelera al punto da rimanere liquida e disponibile per l’abbeverata anche nel più rigido inverno.

Il posto è questo, nel giorno della foto che è stato uno dei più caldi di quelli in cui ero lì a dicembre, il termometro segnava -30 all’una di pomeriggio. Al campo si stava davvero bene.

3°Update 
Crowdfunding
Mare di erba

Crowdfunding per Mare di erba

la raccolta fondi della scorsa primavera ha messo insieme le forze di molte persone e con il loro contributo sono state assicurate le ferrature di tutto il viaggio.

di seguito la presentazione della raccolta fondi
i nomi delle persone che hanno contribuito
gli aggiornamenti con cui avevo presentato il progetto

Cliccando sulla foto in fondo a questo post, si arriva alla descrizione del progetto. lo schema di questa piattaforma pensata per raccogliere imprese più incredibili è:
un video che racconta l’idea, uno spazio di fianco in cui si dice qualche parola in più, la cifra da raccogliere e quale percentuale di quella cifra è già stata raccolta.
Di fianco alla presentazione del progetto e di chi lo propone c’è un elenco di ricompense con cui, chi vuole aderire, verrà messo a parte dell’idea. Cliccando sulla ricompensa scelta viene fuori una serie infinita di domande a cui rispondere per manifestarsi. L’ultima azione richiesta è quella di contribuire con la cifra che si vuole.

Ho cercato di immaginare delle ricompense che avessero a che fare con questo viaggio e rendessero partecipi dell’avventura tutti quelli che si sentono di farne parte nella misura in cui si sentono di farne parte.

Lo slogan di Eppela è il futuro si fa in tanti. Mi sembra che sia vero per ogni cosa. Spero che questa vi sembri una di quelle.

paola

Crowdfunding   https://www.eppela.com/it/projects/17776-mare-di-erba